Da rifiuto a risorsa: la linea cosmetica con ingredienti estratti da scarti alimentari.

GRAPESKINCARE ® – FROM WASTE TO ENERGY

Ci sono tanti modi per affrontare il tema della sostenibilità cosmetica: uno di questi è partire dalle risorse del proprio territorio e trovare il giusto modo di valorizzarle.


La nostra ricerca è partita da qui, dalle terre dell’Oltrepo’ Pavese, un cuneo incastrato tra Emilia e Piemonte con una grande varietà di paesaggi dominati, su tutti, dalle colline famose per i vigneti di uva rossa.

Nell’ottica di un’economia circolare e del rispetto per l’ambiente, l’obiettivo è stato quello di sfruttare i sottoprodotti dell’importante industria vinicola locale trasformando gli scarti alimentari della lavorazione dell’uva in ingredienti attivi per la cosmetica: un innovativo sistema per unire due filiere del territorio e trasformare i rifiuti di una in risorse per l’altra. 

Nasce così Grapeskincare®, la linea cosmetica a base di resveratrolo, polifenolo ad azione antiossidante in grado di contrastare l’invecchiamento cutaneo. Un progetto orgogliosamente sostenibile di cui abbiamo curato ogni aspetto, dall’idea alla sua realizzazione, grazie a tutte le nostre divisioni interne.

  1. LA MATERIA PRIMA A CHILOMETRO ZERO

In un mercato naturalmente improntato all’evoluzione e ai nuovi dettami di un’economia biocircolare, la ricerca dell’ingrediente, insieme al miglior utilizzo delle risorse, sono elementi sempre più importanti. Per questo abbiamo deciso di incentivare il recupero di composti bioattivi dai residui di lavorazione dell’uva, le vinacce, per creare una nuova materia prima cosmetica facilmente reperibile a livello locale e pensare alla prima linea di skincare green dell’Oltrepo’. Dall’agrifood alla cosmesi.

2. L’ ESTRAZIONE E LA CARATTERIZZAZIONE DI COMPOSTI BIOATTIVI DA SCARTI ALIMENTARI

Un estratto perfezionato per l’utilizzo in ambito cosmetico.

Questa è stata la sfida più grande vinta grazie all’ottimizzazione del processo di lavorazione per renderlo più facilmente formulabile. Il laboratorio di ricerca e sviluppo di Etichub ha ottenuto un complesso  altamente ricco in composti bioattivi: un traguardo possibile grazie alle competenze accademiche e alla forte propulsione all’innovazione del team che ha consentito l’utilizzo della materia prima in formulazioni ad uso.

3. LA FORMULAZIONE DI UNA LINEA COSMETICA SICURA, EFFICACE E DI QUALITÀ OTTENUTA DA VINACCE 

Un estratto di vinaccia dalla spiccata azione antiossidante che ci ha spinto a valorizzarne la capacità formulando una linea antiage. Un kit composto da mousse detergente, crema e siero confezionate in un packaging coerente con la filosofia a km zero del progetto. Questo il risultato finale del lavoro di squadra del team di cosmetologi per uno sviluppo cosmetico sostenibile. L’esecuzione dei test di qualità, sicurezza ed efficacia antiage ha permesso, infine, di preparare Grapeskincare® alla sua immissione sul mercato.

Il progetto, tra i primi sviluppati per intero dal nostro team, è stato presentato nel 2015 alla fiera di Cremona Bioenergy dove è stato accolto con grande interesse ed entusiasmo per come ha saputo proporre una soluzione innovativa da un punto di vista tecnologico e della gestione del riutilizzo dei sottoprodotti dell’industria alimentare.

Leave a Reply